Sicurezza senza fili:



I requisiti necessari per un valido sistema di sicurezza senza fili sono:
- Periferiche "SUPERVISIONATE" (*)
- Periferiche costantemente CONTROLLATE in AUTONOMIA da parte della centrale di comando(**)
- Periferiche riconosciute dalla centrale in modo INDIPENDENTE(***)

(*) Una periferica si intende supervisionata, quando la centrale ne verifica l'esistenza ad intervalli di tempo molto brevi.
Con un sistema di richiamo a codici indipendenti, la suddetta centrale interroga a rotazione tutti i componenti dell'impianto,
attendendone una risposta. (test di esistenza positivo) In caso contrario, attiva una segnalazione di guasto, che potrà
essere convertita dall'installatore in una semplice accensione di un led di guasto sulla consolle di comando..., alla
chiamata telefonica mirata.

(**) Con analogo test di controllo, la centrale di comando deve essere in grado di prevedere con abbondante anticipo
(1 mese min.) l'esaurirsi di un determinato accumulatore. A tale proposito, si tiene a precisare che un impianto di ultima
concezione possiede una autonomia di circa 5 anni, pertanto facilmente programmabile a fini manutentivi. Questa funzione
e' comunque indispensabile per premunirsi da eventuali difetti di fabbricazione degli accumulatori stessi.

(***) Rimane pertanto chiara la necessità da parte dell'utente di conoscere quale unità ha generato l'allarme, sia esso esistenza, accumulatori, manomissione (peraltro altro attivo anche ad impianto spento) o intrusione.

Questi sono solo i principali requisiti di sicurezza che un serio impianto di allarme senza fili dovrebbe possedere.


CONSIGLIO ! !


Il sistema di sicurezza DEVE essere funzionale e affidabile ! ! Diffida pertanto nei sistemi troppo economici, soprattutto se compatti ! !


Nella speranza di essere stati di vostro aiuto e gradimento Vi ringraziamo di averci consultato.



torna home-page

Torna home page



WEB DESIGNER BY
Logo Secure Line servizi informatici
E-mail: info@secureline-it.com
Tel:347-4724002
Fax:010-9642103